Rocco Siffredi: adesso anche Rózsa è in ansia per la carriera del marito

Cayo Cochinos, marzo Forse Rocco Siffredi ora ha capito perché per indicare le parti basse del nostro corpo si usa la frase “là dove non batte il sole”. L’avventura su L’isola dei famosi ha insegnato parecchie cose all’attore hard. Dopo essere sopravvissuto alla fame e aver resistito alle tentazioni di alcune sue sexy compagne – come Cristina Buccino – ha preso però troppo alla leggera il suo soggiorno a Playa Desnuda.

Eliminato dal televoto nella sfida contro Andrea Montovoli, il pornodivo ha scelto di non tornare a casa e di provare a salvarsi affrontando la sfida della permanenza sulla spiaggia dove ai concorrenti non viene data la possibilità di usare un costume da bagno.rocco2

La nudità per Rocco non era certo un problema, almeno sulla carta. Fiero delle sue doti, durante la puntata settimanale del reality show di Canale 5, in collegamento con lo studio Aq\YIsola dei famosi a Milano, si è tolto il costume e ha cominciato a girare sulla spiaggia come mamma l’ha fatto, sotto lo sguardo attonito della conduttrice, Alessia Marcuzzi. Peccato che Siffredi non abbia tenuto in considerazione il fatto che il sole dell’Honduras è davvero cocente. E che le sue zone intime sono piuttosto delicate, per cui è meglio non esporle a temperature così elevate. Così, alla fine, anche a lui è toccato coprirsi, come avevano già fatto sia Brice Martinet sia Cecilia Rodriguez, usando qualche foglia di palma.

Questo piccolo incidente di percorso, dovuto forse all’eccessiva spavalderia del divo abruzzese, ha reso decisamente più dura la sua vita sulYIsola.

E in più sta facendo preoccupare Rózsa Tassi, la bella moglie di Rocco che, da casa, è in apprensione per il principale “strumento” di lavoro di suo marito, considerato una sorta di lingotto d’oro per il suo alto valore commerciale.

A questo punto, molti si stanno ponendo una domanda: “La sua professione è a rischio?”. «Dipende dal livello di ustione che ha riportato: se è di primo grado causa solo rossore, se invece è di secondo potrebbe fargli comparire piccole vescicole», spiega il dottor Alfredo Rossi, dermatologo di Roma. «In ogni caso la scottatura, anche in una zona così delicata dove la pelle è sottile, non lascia cicatrici. Per curarla bastano pomate lenitive, cortisoniche, magari associate a creme idratanti che riducono la secchezza cutanea», conclude.

Nulla di irreparabile, quindi. Di certo, però, l’attività sul set del pornoattore subirà una battuta d’arresto. Anche se, assicura il medico, «la sua professione non è a rischio». Parole, queste, che fanno tirare un sospiro di sollievo alla moglie del divo ma non solo: premiato più volte, nel suo genere Rocco è un mito, fonte di guadagno sicura per l’industria del cinema hard.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi