One Direction, Zayn Malik esce dal gruppo “Soffro lo stress ed esco dalla band”

« Lascio la band perché voglio vivere la vita normale di un ragazzo di 22 anni». Con queste parole scritte su Facebook, Zayn Malik abbandonagli One Direction, la band più amata dalle teen-ager di tutto il mondo. Il 25 marzo, nel bel mezzo del tour asiatico, molla tutto per ritrovare libertà e un po’ di vita lontano dai riflettori: «Mi scuso con i fan, so di avervi deluso con la mia decisione, ma devo fare quello che sento giusto nel cuore».

«So di avere quattro grandi amici per la vita in Louis, Liam, Harry e Niall» aggiunge, parlando degli ex compagni d’avventura «So che continueranno a essere la migliore band al mondo». Nonostante non si tratti di uno scioglimento, questa è una notizia durissima soprattutto per il gruppo. Nel piimo concerto successivo alla notizia, a Giacarta, Harry Styles ha pianto sul palco per l’assenza di Zayn. Da sempre gli One Direction hanno sostenuto l’importanza della loro unione e di quanto la diversità dei singoli membri fosse la formula del loro improvviso successo.Radio 1's Big Weekend - Day 2

Cuore di mamma Dal 2010 a oggi, la band non ha avuto però un momento di pausa: ha pubblicato quattro album e dato vita a quasi 200 concerti sparsi in tutto il mondo. Ma oltre allo stress di una carriera così ricca di impegni, potrebbero esserci altri motivi dietro questa defezione. Fin dai suoi esordi era noto quanto per Zayn la famiglia fosse importante. Con i suoi primi guadagni aveva comprato una villetta nel centro di Bradford per sua mamma Trisha. Lo aveva promesso agli inizi della sua carriera e con il suo duro lavoro ce l’ha fatta. Lei è divorziata da anni e fino a poco tempo fa ha vissuto con i figli in condizioni modeste a East Bowling, area industriale a sud della cittadina inglese.

Più tempo per Perrie

Forse da oggi Zayn Malik potrà godersi quella casa con la madre e avrà più tempo per stare con la sorella maggiore Doniya e le due minori Waliyha e Safaa, alle quali è molto legato. Sarà più vicino anche alla sua attuale fidanzata Perrie Edwards, anche lei artista e membro della «girl band» Little Mix. Molte fan attribuiscono a lei la responsabilità (o la colpa, dipende dai punti di vista) di questo abbandono.

Il peso della fama

Dall’altra parte c’è la persona che ha creduto nel progetto, Simon Cowell, creatore di «X Factor», il quale ha dichiarato: «Voglio dire grazie a Zayn per tutto quello che ha fatto per la band. Dalla prima volta che l’ho incontrato mi sono affezionato e sono immensamente orgoglioso di lui. L’ho visto sempre più sicuro di se stesso e sono davvero dispiaciuto di vederlo lasciare i One Direction».

In un messaggio su Twitter, più o meno nelle stesse ore, il produttore della band ha poi scritto: «A volte la forza non si misura dai numeri». Essere all’apice del successo e nell’Olimpo delle star della musica non è mai una condizione comoda e priva di responsabilità. Anzi, è l’esatto contrario.

Chi segue il gruppo da tempo sa quanto l’assenza di Zayn peserà nei futuri progetti musicali. La sua voce, estesa e potente, era riconosciuta come una delle più importanti nella band. Ma la sua assenza non fermerà l’entusiasmo dei quattro ragazzi rimasti. I One Direction sono già al lavoro per un nuovo album che verrà pubblicato negli ultimi mesi del 2015. Anche il loro tour mondiale proseguirà regolarmente fino alla fine di ottobre.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi