Samsung Galaxy S6 Edge: Recensione del processore e prestazioni

Nei primi benchmark, il Samsung Galaxy S6 Edge, grazie alla potenza del suo processore, ha relegato la concorrenza agli ultimi posti, rivelandosi più veloce dal 50 all’80% del Galaxy S5 e dal 70 al 120% rispetto all’iPhone 6. Questo perchè Samsung ha installato il suo nuovissimo processore octa-core Exynos-7420 con architettura a 64 Bit. Soprattutto le App che sfruttano tutti gli otto core, potranno trarre profitto da questa elevata velocità. Situazione diversa per le importanti prestazione della GPU per i giochi. Con una risoluzione Quad-HD, l’S6 e l’S6 Edge sono un 30% più veloci del predecessore S5, mentre liPhone 6 vanta una velocità quasi doppia e quindi l’S6 Edge dovrebbe dare una spinta ai 3,68 milioni di pixel del suo ultranitido schermo. Ricordiamo che l’iPhone 6 offre una risoluzione di solo un milione di pixel.

I test della redazione si basano su sample di produzione, ma non dovrebbero discostarsi da quelli della versione definitiva. Anche i sample di produzione dell’S5 testati lo scorso anno, hanno presentato dei benchmark che si differenziavano in modo insignificante dalla versione finale. I primi risultati del Galaxy S6 sono però un enigma, visto che è dotato dello stesso hardware dell’S6 Edge. Tuttavia dopo diverse prove, i benchmark di numerosi dispositivi hanno rilevato dei valori decisamente più lenti. Forse i modelli S6 testati non utilizzavano il software più recente, oppure la CPU, scaldandosi molto, lavorava ad una velocità ridotta. Ci si aspetta che la versione definitiva dell’S6 sia al livello delPS6 Edge. Anche la RAM è tutta nuova: infatti la generosa memoria di lavoro da 3 Gigabyte è dotata di veloci moduli LPDDR4. La memoria interna per App e dati, non espandibile, utilizza per la prima volta il nuovissimo standard UFS-2.0, che lavora come un SSD. Le attuali, più veloci microSD offrono una velocità di trasferimento dati di circa 90 megabyte al secondo, rispetto alle schede standard che raggiungono una velocità max. di 10 megabyte. Il nuovo standard per le schede di memoria dovrebbe teoricamente raggiungere oltre i 300 Mbyte/s.

Ricarica più veloce e più frequente

Quanto influiscono sull’autonomia della batteria queste prestazioni da record e l’elevata risoluzione dello schermo? Samsung da un lato equipaggia i dispositivi della nuova classe S con una batteria meno potente rispetto quella dell’S5, e, dall’altro lato, con un nuovo processore Exynos particolarmente parsimonioso nei consumi. C’è da sottolineare che ricaricarli sarà velocissimo: nel corso del test, è bastata appena mezz’ora, per ricaricare quasi a metà una batteria scarica. Una tecnica simile è già presente sul Note 4, Note Edge e Moto X. Inoltre, rispetto alla concorrenza, l’S6/S6 Edge integrano già la funzione di ricarica “wireless”, che altrimenti dovrebbe essere aggiunta successivamente. Nelle prove è stato possibile ricaricare l’S6 anche con una comune base di ricarica wireless.

Addio a microSD e batteria

A causa del nuovo design (analogamente agli iPhone), l’utente non potrà aprire la scocca e tutto questo eliminerà tre chiari vantaggi. Non esiste uno slot per la memory card, la batteria non è intercambiabile e la scocca non èimpermeabile. Ciò ha creato malcontento tra i “Galaxyani”, che sanno anche, però, che con Android le schede SD non hanno mai lavorato perfettamente ed è spesso necessario spostarvi le App manualmente. A parte questo, entrambe le varianti S6 sono in vendita con memoria interna massima fino a 128 GB. Per il problema della batteria pare anche che esista una soluzione, poiché Samsung precisa nel manuale come è possibile sostituirla, in caso di garanzia scaduta e “solo da personale specializzato”.

CONCLUSIONI

Il nuovo Galaxy S6 è tecnicamente al top e il sample dell’S6 Edge è il Galaxy più veloce testato dalla redazione. Solo le prove di laboratorio a cui saranno sottoposti i dispositivi di serie, indicheranno se Samsung riuscirà a spodestare dal trono l’iPhone 6 Plus.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi