Lite Aurora il figlio di Belen: a difenderla adesso arriva papa Ramazzotti

Aurora Ramazzotti, come tanti suoi coetanei, è attivissima sui social network. È stata la prima a dare l’annuncio della nascita della sorellina Celeste, figlia di Michelle Hunziker e di Tomaso Trussardi, e – una settimana dopo – dell’arrivo di Gabrio Tullio, nato dall’amore tra papà Eros e la giovane Marica Pellegrinelli. Ma a volte, prima di postare una foto o di condividere un video su Internet bisognerebbe pensarci bene, e questo Aurora l’avrà certamente compreso e imparato nelle ultime ore. La ragazza qualche giorno fa ha pubblicato un video in cui imita Belen Rodriguez. La diciottenne è in compagnia dell’amico Tommaso Zorzi: i due ridono e scherzano, lei lo prende in giro, si lascia prendere la mano e le sfugge una frase di troppo: “Sei brutto come Santiago”.

Lino scherzo, una battuta infelice, una ragazzata. Eppure una vera bufera mediática si è abbattuta sulla figlia di Eros e Michelle, che nelle ore successive alla pubblicazione della clip è stata sommersa da insulti, accusata di essere una ragazzina viziata, arrogante e maleducata (oltre ad altri epiteti irripetibili). Immediate sono arrivate le scuse di Aurora, sempre via social: «Sento di dovere delle scuse per l’errore che ho commesso – ha scritto la ragazza – Non era mia intenzione ferire o offendere. Ho fatto una battuta di cattivo gusto che ho detto senza pensare e ho sbagliato, era intesa come scherzo e non come commento. Ci tengo a precisare che come sorella maggiore di 4 fratellini amo molto i bimbi e trovo peraltro il bimbo di Belén e Stefano tenerissimo come tutti i bebé del mondo. Mi scuso molto sia con i diretti interessati sia con le altre persone che ho offeso senza pensarci». Scuse che però non sono state sufficienti a placare gli animi.

A difenderla sono intervenuti, nell’ordine, Tommaso Zorzi, il ragazzo che era con lei nella clip («Cerchiamo di non prendercela solo per il gusto di fare polemica, e facciamoci tutti due risate. Qualche ruga in più è di certo meglio del cattivo umore. #FateveNaRisata») e l’amica del cuore Sara Daniele, che ha scritto: «Insultare Aurora sui social per una frase sbagliata è una cosa esagerata. Ha sbagliato e ha chiesto scusa, l’attenzione mediatica deve essere rivolta a questioni più importanti. Attaccarsi a ogni singola parola non fa mai bene», concludendo con la citazione di una celebre canzone di papà Pino, “ogni scarrafone è bell ‘a mamma soja”. Il polverone sul web però non è diminuito, tanto che il giorno dopo anche papà Eros, impegnatissimo nel lancio del suo nuovo disco “Perfetto”, che uscirà il 12 maggio, ha sentito il bisogno di intervenire in difesa di Aurora.

«Ragazzi, Auri ha commesso un’ingenuità di cui si è pentita amaramente – ha scritto il cantautore su Instagram – Io e la madre l’abbiamo ripresa pesantemente ed anche lei è distrutta da questo accaduto. Può capitare a tutti di sbagliare e di fare un passo indietro scusandosi, lei lo ha fatto ed ora mi sembra il caso di chiudere l’argomento altrimenti non si finisce più. Grazie. Un bacino e Santiago, è bellissimo». Nella canzone “Terra Promessa”, che oltre trent’anni fa ha dato il via alla sua carriera, Eros cantava “Siamo i ragazzi di oggi, pensiamo sempre all’America”. I ragazzi del 2015, invece, pensano e agiscono sempre più -e in modo quasi esclusivo – attraverso i social. Bisognerebbe fermarsi a riflettere sul fenomeno, che da una parte agevola e rende immediata la comunicazione, ma dall’altra può avere effetti indesiderati come la gaffe che ha travolto Aurora. E Belen? La showgirl argentina ha pubblicato un post sibillino, non si sa se riferito o meno all’accaduto: «La gente vede, sente e parla. Purtroppo però vede male, sente poco e parla troppo».

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi