Anticipazioni Beautiful: clamorosi colpi di scena della soap

Los Angeles, aprile la soap dei record ed è senza dubbio la più famosa del mondo. E dall’anno in cui è andata in onda per la prima volta – formai lontano 1987 – Beautiful ha incassato 85 riconoscimenti e ben 277 nomination nei principali festival televisivi del mondo. L’ultimo è il 42° Daytime Emmy Awards, presentante da Tyra Banks il 26 aprile negli studi Warner Bros. La serie si è aggiudicata il premio per la miglior sceneggiatura e quello per la regia, oltre a tanti altri riconoscimenti tecnici e alla speciale statuetta per la miglior guest star andata a Fred Willard, l’interprete di John Forrester, il fratello di Eric. A bocca asciutta sono rimasti i tre candidati come attori non protagonisti, cioè Linsey Godfrey,

Scott Clifton e Jacob Young.

L’aver mancato per un soffio la vittoria in questa categoria non ha certo appannato l’entusiasmo di tutto il team di Beautiful, che qualche giorno prima si era riunito per celebrare le 19 nomination ottenute agli Emmy con un party e-sclusivo, come vi mostrano gli scatti di Nuovo. Del resto, per la popolarissima soap ambientata nel mondo dell’alta moda è un momento d’oro. Nonostante gli addii, davvero clamorosi, di attori-simbolo come Susan Flannery (Stephanie Forrester) e Ronn Moss (Rid-ge Forrester), il successo dello sceneggiato americano è davvero inarrestabile.

Da anni al secondo posto negli ascolti statunitensi, dopo Febbre d’amore, Beautiful ha più di un motivo per festeggiare. In Italia, per esempio, la soap di Canale 5 è seconda solo al “fenomeno” Il segreto e tiene incollati allo schermo oltre 3 milioni e mezzo di appassionati. Proprio in questo periodo, poi, toccherà un altro traguardo speciale: il record delle 7 mila puntate. Un numero da capogiro, che la fa entrare di diritto nell’Olimpo delle serie televisive più longeve di ogni tempo.

Il merito è di Bradley Bell, produttore e capo sceneggiatore, artefice anche del successo di Febbre d’amore, il quale ha ereditato dai suoi genitori – i veri creatori di Beautiful -un innato talento per capire chi e che cosa fa breccia nel cuore dei telespettatori. E lui che, per esempio, ha sempre voluto al centro della scena Brooke Logan, storico personaggio interpretato da Katherine Kelly Lang che fa palpitare i fan con i suoi tira-e-molla con Ridge (oggi impersonato da Thor-sten Kaye) e la sua tormentata storia personale.

Le anticipazioni che ci arrivano dall’America vedono l’irrequieta e sfrontata Logan di nuovo in prima linea. Partita per sbrigare alcuni affari a Milano – gli sceneggiatori dovevano nascondere la pausa dalle riprese che l’attrice si è dovuta prendere per partecipare al nostro talent Ballando con le stelle – Brooke subirà presto un doppio colpo al cuore. Tornata a Los Angeles, troverà da un lato Bill di nuovo felice al fianco di sua sorella Katie e dall’altro Ridge distratto dalla giovane Caroline. Una duplice delusione sconvolgente per la donna, che finirà nel tunnel dell’alcolismo. Questo, però, la farà riavvicinare a Deacon, padre biologico di sua figlia Hope nonché ex alcolista. Un risvolto davvero drammatico, quello previsto per la regina di Beautiful, che vedremo disperata e alle prese con la follia di Quinn: la fidanzata di Deacon è una sorta di mina vagante, tanto che le due arriveranno addirittura alle mani.

Uno dei personaggi più sorprendenti del momento resta Caroline Spencer, la nipote di Bill, la cui vita prenderà una piega inimmaginabile. Nonostante la grande differenza di età, infatti, la ragazza vivrà una bella storia d’amore con Ridge, dopo la grande delusione che le darà il marito, Rick.

A interpretare l’eccentrica stilista è fattrice-rivelazione (e candidata agli Emmy) Lin-sey Godfrey, la cui vita reale è ben più dura di quella che vive in scena. A soli 18 anni, la ragazza ha saputo di essere affetta dal linfoma di Hodgkin: «Dopo averlo scoperto mi sono sottoposta a pesanti sedute di chemioterapia per guarire. È stata dura, però ce l’ho fatta. Sono abituata a lottare», dice lei a Nuovo. E al nostro settimanale racconta anche del grave incidente in cui è stata coinvolta pochi mesi fa: «Sono stata investita da un’auto che, in seguito a uno scontro, è stata sbalzata sul marciapiede dove stavo camminando. Ho dovuto fare una lunga fisioterapia riabilitativa, è stata una brutta avventura, ma mi sono ripresa». Nonostante queste disavventure Linsey è grata al destino. Anche perché nel giugno del 2014 ha dato alla luce Aleda, bimba nata dal matrimonio col suo collega Robert Adamson. «Grazie a Beautiful ho trovato tanti amici che sono diventati come una seconda famiglia per me. Ma quella vera l’ho costruita quando si è avverato un sogno: a causa della malattia non avrei mai creduto di rimanere incinta!», rivela.

Dopo l’incidente subito qualche mese fa, come verrà giustificata dagli autori l’assenza del suo personaggio? «Nella storia Caroline andrà via per far visita ai genitori. Ma tornerà. Scoprirà che Rick ama Maya e vuole stare con lei, così si butterà tra le braccia di Ridge», anticipa lei. A vestire i panni di Rick, il fratello minore di Ridge alla continua ricerca di un riscatto personale e di una posizione di spicco all’interno dell’azienda dei Forrester, è un altro candidato agli Emmy: Jacob Young, riapprodato nella soap dopo aver interpretato lo stesso personaggio dal 1997 al 1999. In proposito spiega a Nuovo: «Quando sono tornato nel cast ero consapevole di dover dare vita a un Rick più maturo e alla ricerca di una sua identità. È stato divertente e molto stimolante. Ora gli sviluppi della trama saranno sorprendenti».

La pensa così anche il terzo e ultimo protagonista di Beautiful che correva agli Emmy come miglior attore non protagonista. Scott Clifton, il titubante e ingenuo Liam della soap, sottolinea: «Con lui mai dire mai! Nelle prossime puntate, l’uomo volterà pagina e cercherà di capire che cosa vuole realmente dalla vita. Con Hope ormai fuori dai giochi lui si avvicinerà a Ivy ma, in futuro, tornerà anche una nostra vecchia conoscenza: l’imprevedibile

Steffy…».

Insomma un’altra intricata storia d’amore sembra essere all’orizzonte. Ma in fondo non è proprio grazie a questi triangoli che Beautiful appassiona da quasi trent’anni?

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi