Barbara D’Urso: E, forte degli ottimi ascolti, non pensa affatto di andare in pensione

Nonostante una carriera professionale (e sentimentalel intensa, tra sport, dieta e “aiutini” la presentatrice napoletana è in gran forma. E, forte degli ottimi ascolti, non pensa affatto di andare in pensione. Se è vero che la vita comincia a quarantanni, Barbara D’Urso – che il 7 maggio ne compirà cinquantotto – è appena… diciottenne! E, dentro almeno, si sente tale, a giudicare dal ritmo di vita frenetico che conduce. Ogni giorno arriva negli studi televisivi alle nove di mattina ed esce alle dieci di sera, senza mai dare segni di stanchezza. «Mi diverto sempre come una pazza. Vivo dentro Cotogno Monzese, ma ci sarà tempo per riposarsi», ha spiegato.

Molti si chiedono dove attinga tante energie, conservando un aspetto giovanile, con abiti aderenti e scollati e sempre in bilico sui tacchi vertiginosi. Tanto che, durante un divertente confronto nel salotto di Maria De Filippi a C’è posta per te, Luciana Littizzetto le ha detto ironica: «Hai l’età di Pompei, ma sembri nuova come Dubai!».

Il segreto di Barbara per tenersi in forma, oltre che in un provvidenziale dono della natura, consiste nella sua alimentazione, composta prevalentemente da un mix iperpro-teico che lei chiama “mappazzone”. Inoltre ama fare jogging appena ha un momento libero e vive seguendo una particolare filosofia. Nel suo ultimo libro – Se lo desideri, accade – la popolare conduttrice sostiene che, per ottenere qualcosa, basta volerla. A lei è andata bene ma dovrebbe riconoscere di aver avuto anche un pizzico di fortuna. La sua biografia, infatti, non comincia sotto i migliori auspici. Barbara, che in realtà si chiama Maria Carmela, perde la mamma a undici anni e, appena adolescente, entra in contrasto col padre, contrario alle sue ambizioni artistiche.

«Se esci di casa per me sei morta», dice il signor D’Urso alla figlia. Ma lei, a diciotto anni, si trasferisce da Napoli a Milano per realizzare i suoi sogni. La prima tappa è il mondo della moda, un ambiente in cui fa una gavetta irta di ostacoli che però non la scoraggiano mai. Forse il segreto della personalità della conduttrice, che si definisce spesso ironicamente una “terrona”, consiste in un certo dualismo: da un lato è Carmela, umile e solida ragazza del Sud; dall’altra è Barbara, donna glamour e disinibita che, nel sito ufficiale, scrive il suo cognome con la “d” minuscola, come fanno le persone di origine nobile.

La D’Urso approda in televisione nel 1977 a Telemilano 58 con il programma Goal, per poi muovere i primi passi della sua carriera di attrice e di conduttrice televisiva a Canale 5 e in Rai. Ma il vero suecesso arriva nel 1995 con la fiction La dottoressa Giò, dove si fa notare nel ruolo di una ginecologa. Esperienza che le lascia un grande amore per i bambini, spesso presenti a Pomeriggio Cinque e Domenica live, «le creaturelle», come le chiama lei, esprimendo tenerezza con una delle sue famose faccette.

Il primo fidanzamento famoso è quello con il cantautore Memo Remigi, di circa vent’anni più grande di lei. Evidentemente la conduttrice non conosce ancora il piacere di a-vere un partner più giovane. Una tendenza che ha scoperto poi negli anni della maturità e che, di recente, l’ha fatta e-sclamare: «Io non potrei mai stare con un settantenne. E che ci faccio?». Durante il suo legame con Remigi, al quale ispira la celebre canzone Innamorati a Milano, Barbara cattura l’attenzione di Silvio Berlusconi, ma non accetta la sua corte. «Stavo con Memo e io sono una donna fedele».

Poi, chiusa la storia con il musicista, la diva tivù alimenta il gossip dei suoi flirt con Miguel Bosé e Vasco Rossi, mai confermati ma nemmeno smentiti. Molto importante è invece il suo legame con il produttore Mauro Berardi: dalla loro unione nascono i due figli, Giammauro ed Emanuele, per i quali Barbara trascura il lavoro. Ma l’amore finisce e lei torna in pista con la solita grinta, mantenendo con lui un buon rapporto. «Tra ex, placati i rancori, si può riscoprire l’amicizia, anche per il bene dei figli ed è una svolta positiva», ha spiegato il volto Mediaset.

Oggi alla D’Urso vengono spesso attribuiti flirt, anche improbabili, come l’ultimo, con il collega Massimo Ghetti. Per la stampa rosa lui avrebbe lasciato la politica de! Pd Alessandra Moretti pur di stare con la diva di Canale 5 «Siamo solo amici da tantissimi anni», ha chiarito la conduttrice. Ora è impegnata a risolvere le grane giudiziari con l’ex marito Michele Car-fora, molto più giovane di lei Il ballerino l’ha citata in giudizio per violazione degli obblighi di assistenza familiare Barbara non gli corrispondeebbe da tempo i mille euro nensili spettanti dalla causa ii divorzio. «Le ho :hiesto i soldi per nia figlia», ha dichiarato il ballerino :he, due anni fa, ha ivuto una bimba, viaria Laura, dalla ìuova compagna.

«Negli ultimi tempi lavoro poco e sto vivendo un momento li difficoltà». Lei ha ribattuto:

«Non gli devo niente perché ha un lavoro e una nuova famiglia». E il suo avvocato, Enrico Colosimo, ha aggiunto: «È proprietario di beni immobili personali e svolge un’attività artistica di rilievo con relativo guadagno». La conduttrice è abituata a lottare contro le accuse: nel 1990 viene radiata dall’Ordine dei giornalisti per aver prestato il volto ad alcune pubblicità, contro una norma del regolamento deontologico. E finisce ancora nel mirino del presidente dell’Ordine pochi mesi fa, denunciata per i servizi di cronaca in onda nei suoi programmi, colpevole di fare un giornalismo trash. Senza contare l’incidente del 2011, in Stasera che sera, dove Barbara mostra in collegamento l’attore Francesco Nuti in lacrime, devastato dalla malattia: fatto che le procura l’accusa di strumentalizzare le disgrazie altrui. «Lui è stato felice di apparire in video», si difende Barbara. Ma non riesce a dissipare il sospetto di essere pronta a tutto pur di calamitare l’attenzione dei tele-spettatori. Alba Parietti glielo rinfaccia apertamente, a proposito di Fabrizio Corona. Con la madre dell’ex di Belén ospite in studio, la D’Urso lo perdona per una precedente offesa e si augura che esca dal carcere per essere affidato ai servizi sociali. Ma, nel ricostruirne la storia, mostra le immagini della sua vita con gli atteggiamenti arroganti che possono aver irritato i magistrati. Fatto sta che lo lasciano in galera. «Barbara è un tritacarne», dice di lei la Parietti ai microfoni della trasmissione radiofonica La zanzara. «E una cinica e brava signora della Tv, che porta a casa ottimi ascolti e se ne frega di Corona».

Parole come pietre che non tutti condividono. «A me Barbara piace», dice la nobile Patrizia De Blanck. «Le critiche che le vengono rivolte nascono dall’invidia». Nel curriculum di Barbara ci sono parecchi “nemici”. C’è tensione con Federica Panicucci e con Paola Perego, colpevole di averla contrariata in Tv, invitando, a sorpresa, anche Stefano Betta-rini, ex marito di Simona Ventura. Un modo sgradevole per metterla in imbarazzo – ritiene la D’Urso – che, tempo addietro, aveva considerato una violazione della privacy la foto in cui era stata sorpresa abbracciata a Stefano. Oggi lei si dice single, col piglio della primadonna che dichiara di riuscire a fare a meno di un uomo: un esempio di femminilità vincente per le donne che la seguono. Ma quando in lei si riaffaccia Carmela, la ragazza del Sud, gli amici giurano che spera sempre di trovare «’nu bravo guaglione», capace di amarla davvero.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi