Sandra Bullock: E’ lei la donna più bella del mondo

Qualche giorno fa a Sandra Bullock il ore deve essere tato nel cappuccio. O nei cereali. .. ma chi lo sa? chi se ne importa copertina di certo, più amata d’America, l’incarnazione della ragazza della porta accanto, ancora oggi, a 50 anni suonati, pare sia scoppiata in una sontuosa risata; «Ma che è? Uno scherzo?», ha detto. Il prestigioso settimanale statunitense l’ha eletta: “La donna più bella del mondo”. Sandra, in un primo commento a caldissimo, ancora ridendo ha sottolineato: «It’s ridiculous», «è ridicolo». Come adire… Ma perché? Ma con la schiera di fanciulle, più giovani e così sode che neanche nelle uova dei più arditi sogni di Gordon Ramsay o di Carlo Ciacco. Ma con tutte le bionde che ti mangiano una passerella con un paio di décolleté tacco 12, proprio lei?

Subito dopo la nostra Sandra ha dato la risposta migliore: «Per me, la vera bellezza è la tranquillità». Soprattutto se te la sei conquistata con una determinazione, quella sì, da premio Oscar. A proposito… Chissà che effetto le fa guardare oggi quella statuetta lucente che vinse nel 2010. Chissà dove l’ha piazzata, sul caminetto o come fermapor-te? Certo è che nei giorni precedenti la sfilata sul tappeto rosso, Sandra era candidata per The Blind Side; il mondo prima, lei poco dopo, era venuto a conoscenza della relazione del suo allora aitante marito, lesse James, con la spogliarellista Michelle McGee. La signora McGee, una tizia che ha praticamente un pigiama di tatuaggi, aveva rilasciato numerose interviste sul tema: “Ma io non sapevo che era sposato, sennò…”. Sandra si era chiusa in un silenzio tombale. Anche perché in quegli stessi giorni stava terminando le pratiche per l’adozione di suo figlio, il piccolo Louis.

Che poi lei, Sandra Bullock, prima di Jesse era stata fidanzata con Matthew McConaughey e Ryan Gosling, due fra gli attori più cool di Hollywood… Ma che se l’era sposato a fare Jesse James? Su Wikipedia lui è definito welder (saldatore), in realtà personalizza moto e ha una passione per le fanciulle procaci. La loro unione aveva fatto scalpore, il fatto che fosse stato lui a tradire lei aveva fatto scandalo. Chissà che cosa deve aver pròvato quella volta Sandra, quando avrebbe dovuto sentirsi il centro dell’universo, e, invece, l’universo le si era polverizzato intorno in un istante. Tutto e niente. Ma almeno, come racconterà lei anni dopo, aveva capito che è meglio non essere amate, che essere amate male. «Che bisogna guardare avanti, quando non è il caso di guardarsi indietro». Che il resto è vita. E tranquillità.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi