Kate Middleton: A poche ore dal parto uno scandalo si abbatte sulla casa Reale inglese

Mentre tutto il Regno Unito si emoziona per l’arrivo del secondo royal baby, spunta una storia che ha il sapore di una leggenda e che, se fosse vera, potrebbe cambiare le sorti della Corona: la principessa Diana avrebbe avuto una figlia segreta, nata prima del primogenito William.

È un uragano mediático quello che arriva dagli Stati Uniti: secondo il settimanale The Globe, Sarah, la figlia di Lady Diana, avrebbe 33 anni e vivrebbe in incognito nel New England. Il tabloid americano, noto per i suoi scoop al limite dell’incredibile soprattutto sui reali inglesi, entra a gamba tesa in una vicenda dai contorni inquietanti che ha dell’incredibile, eppure fornisce dettagli e specifica particolari.

Prima del matrimonio con Carlo, Diana era stata sottoposta a degli esami ginecologici, come aveva affermato lei stessa, per verificare che non ci fossero impedimenti fisici al concepimento del futuro re d’Inghilterra. Secondo quanto riporta il settimanale statunitense, in quell’occasione le sarebbero stati prelevati degli ovuli e fecondati con il seme del principe Carlo, per verificare se quell’unione avrebbe garantito la continuità della discendenza dei Windsor. Una volta avuta la conferma, sarebbe stata chiesta la distruzione degli embrioni ma un medico ne tenne uno da parte e lo impiantò nell’utero di sua moglie. La donna diede alla luce una bimba, Sarah, nell’ottobre 1981, quasi 3 mesi dopo le nozze tra Carlo e Diana e 8 mesi prima che nascesse il primo figlio “ufficiale” della coppia, William, il 21 giugno 1982.

Rivela il The Globe che Sarah è rimasta all’oscuro di tutto fino a pochi anni fa. Ma dopo essere rimasta orfana, a seguito di un incidente stradale che le ha ucciso i genitori “adottivi”, un giorno ha scoperto un diario dove avrebbe trovato informazioni importantissime sulla sua nascita.

La ragazza ha così provato ad approfondire la ricerca e, con sgomento, avrebbe scoperto di essere una potenziale principessa. Un messaggio anonimo minaccioso lasciato sulla sua segreteria telefonica, in cui le diceva di smettere di indagare se teneva alla vita, ha però convinto Sarah a rifugiarsi nel New England, negli Stati Uniti: nessuno mai avrebbe dovuto conoscere la sua “reale” identità. The Globe, però, va decisamente oltre e ipotizza che il viaggio negli Stati Uniti dello scorso dicembre di William e Kate avesse uno scopo preciso: conoscere la sorella segreta, che si sarebbe incontrata con Kate in un colloquio privato in hotel durato 44 minuti. La duchessa sarebbe rimasta senza parole vedendo la somiglianza incredibile della giovane con Lady Diana. Non solo: Sarah sarebbe arrivata nei giorni scorsi a Londra per un confronto con il padre naturale, cioè il principe Carlo: You killed my mother (ovvero Hai ucciso mia madre!) è il titolo sparato in copertina dal settimanale.

Più che una storia “reale” sembra davvero una vicenda surreale, eppure non è la prima volta che si parla della figlia segreta di Diana e Carlo, una ricostruzione alimentata dal romanzo di Nancy Ryan The disappearance of Olivia (La scomparsa di Olivia), dove si mescolano fatti reali e inventati.

Gli inglesi hanno commentato lo scoop del The Globe con una sonora risata, ma

hanno comunque voluto rispondere in dettaglio alla logica domanda cui tutta questa storia porta: che cosa succederebbe se davvero William non fosse il primogenito? Per tranquillizzare sudditi e simpatizzanti, la stampa inglese ha spiegato che la futura corona di William (e di suo figlio George) non è in pericolo. Perché anche se una legge del 2013, il Succession to thè Crown Act, abolisce la differenza tra maschi e femmine nella linea di successione al trono, è vero che questa è retroattiva dal momento della sua prima stesura, vale a dire il 28 ottobre 2011. Quindi, anche se Sarah fosse davvero la sorella maggiore di William e Harry, non diventerebbe regina. Con buona pace di Elisabetta II che, se proprio dovesse scegliere una nipote cui lasciare il trono, vorrebbe la sua preferita: Zara Phillips.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi