Roma, donna 63enne narcotizzata, violentata e ricattata dall’ex convivente

Una donna romana di 63 anni, è stata narcotizzata e poi ricattata da un medico di base anche lui romano, il caso sta facendo molto discutere, entriamo nella vicenda per vedere cosa sia accaduto.

Il 24 Marzo, il medico 64enne ha contattato l’ex convivente dicendogli di volerla vedere e di recarsi a casa sua per cena, la donna ha accettato l’invito dell’uomo credendo che sia stato un bel gesto di riavvicinamento tra i due, ma purtroppo non è andata cosi, e subito dopo la cena, per la donna è cominciato il dramma.

La donna, dopo aver cenato si è intrattenuta a casa dell’uomo, dopo alcuni minuti è caduta in un sonno profondo, cosi profondo che al mattino, la donna aveva solo dei ricordi confusi ed un forte mal di testa.

Sempre nella stessa mattinata, arriva sul telefono della donna la chiamata del medico con il quale aveva passato la serata, l’uomo le ha chiesto 4.000 mila euro ricattando la donna:

L’uomo infatti la sera in cui aveva invitato a cena l’ex convivente l’aveva prima narcotizzata e poi aveva abusato di lei registrando il tutto per poterla in seguito ricattare.

La donna però non si è lasciata intimidire e ha subito chiamato i Carabinieri di Ponte Milvio che dopo aver indagato sul fatto e dopo aver raccolto prove sufficienti hanno arrestato l’uomo con l’accusa di tentata estorsione e violenza sessuale.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi