Calciomercato Juventus: Dybala questione di firme

Innanzitutto, il discorso prettamente economico. S’era partiti, in tempi non sospetti, da una presunta “sparata” di Maurizio Zamparini: 35 milioni di euro, magari 40, o Dybala non si muove da Palermo fino alla scadenza del suo contratto. Chiunque sia interessato a lui, si metta in testa che da queste cifre non ci si sposta. Con il passare delle partite e dei gol s’è capito che effettivamente la valutazione non si sarebbe allontanata molto da quei parametri. Lo hanno capito le squadre straniere e lo hanno capito quelle taliane: Milan e Inter, soprattutto Juventus, che mano a mano s’è rivelata quale il club più deciso e motivato.
Ciò che Beppe Marotta è riuscito a spuntare, a suon di contatti insistenti e telefonate pressoché quotidiane, è uno sconticino sulla cifra cash e lo scorporo di una parte della somma, da versare in bonus legati al rendimento del giocatore e agli obiettivi sportivi raggiunti dalla Juventus nelle prossime due stagioni (i parametri sono la qualificazione alla Champions League/ la vittoria dello scudetto e il passaggio della fase a gironi della Champions).
In soldoni, stando agli accordi raggiunti sinora, la Juventus verserà 28 milioni (dilazionati in 3 anni) in parte fissa e 4 milioni in parti variabili.

Al corrispettivo prettamente economico verranno aggiunte delle contropartite tecniche:. In questo senso le discussioni delle ultime ore sono ancora passibili di variazioni: i nomi caldi, comunque, sono quelli del 21enne Edoardo Goldaniga e del 20enne Eric Lanini (già in comproprietà tra bianconeri e rosanero, ma attualmente in forza rispettivamente al Perugia e all’Entella). Sino all’ultimo, su sponda palermitana si proverà a mettere in ballo i nomi più altisonanti di personaggi del calibro di Kingsley Coman o Simone Zaza e Domenico Berardi, ma è chiaro che – soprattutto per ciò che riguarda i due… bianconeroverdi del Sassuolo: su entrambi ci sono opzioni di acquisto – in questo caso i parametri economici di cui sopra dovrebbero essere ridiscussi. Più facile, semmai, che i discorsi possano esser presi in considerazione a margine. Con il risultato, comunque, per il club di Corso Galileo Ferraris, di riuscire ad edulcorare l’impatto dell’operazione Dybala sul bilancio.

Circa il contratto con il giocatore, l’intesa di massima tra le parti è già stata trovata da un pezzo. Contratto quinquennale da 2,5 milioni di euro a stagione più i classici bonus legati al rendimento. Gli agenti di Dybala, Claudio Anellucci e Pierpaolo Triulzi, sono in Italia proprio per mettere in chiaro gli ultimi dettagli e apporre le definitive firme sul contratto. E anche ieri, in questo senso, c’è stato modo per compiere ultimissimi passi avanti. Anche per questo si spiega l’ottimismo che si respira in casa Juventus. La sensazione è che davvero l’operazione possa considerarsi conclusa e al riparo da brutte sorprese: dopo il Milan, anche l’Inter ha alzato bandiera bianca. Gli unici, clamorosi, colpi di scena, a questo punto potrebbero arrivare da Londra (Arsenal) ma appaiono sempre più remoti.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi