Gabriel Garko botox si o no?: il tutto pare si sia basato su alcune foto falsate

A nominare Gabriel Garko non si può che pensare alla bellezza mozzafiato che ha sempre contraddistinto l’attore. Eppure ultimamente il suo nome viene piuttosto associato a parole quali “ritocchino” o “botox”. Tutto è nato quando Garko, dopo un periodo di lontananza dalle scene, è stato ospite dell’Arena di Massimo Giletti per parlare della sua vita. Occasione dopo la quale, su internet, a colpire gli utenti non sono state tanto le sue dichiarazioni quanto il suo volto, che in alcune foto circolate è apparso visibilmente alterato rispetto ai consueti tratti armonici.

Una “trasformazione” che ha subito scatenato commenti basiti e ironici da parte degli internauti, che tra immagini e battute sfottò non ci sono andati giù leggeri. Ecco però che, a qualche giorno dal web-attac-co, è arrivata la replica dell’attore che ha raccontato a Repubblica: «In tv non stavo benissimo, ero un po’ gonfio, ho un proble-mino di salute. Ma quello che è successo dopo è incredibile». Alle foto che sono circolate Garko ha dunque reagito «Male. E stato tutto gratuito, c’è gente seduta davanti a un computer e scrive qualunque cosa, io ci metto la faccia. È una foto fatta dal televisore, ed è stata alterata cercando l’angolazione peggiore per deformare il volto».

L’attore non sarebbe tuttavia contrario alla chirurgia estetica in sé, visto che «Faccio un lavoro in cui l’estetica conta», anche se, come ha sottolineato a Giletti, «E fine a se stessa. Senza dubbio mi ha aiutato, ma da sola non porta da nessuna parte». Sempre al l’Arena l’attore ci ha tenuto a sottolineare l’importanza dell’apprezzamento del pubblico nel suo lavoro, sul quale ha basato la sua carriera: « Quando un critico scrive negativamente di te significa che va bene per il popolo. Quando va bene per lui non va bene per il popolo. Io lavoro per il popolo, non per i critici. Certo non fa piacere, fa sempre male, sempre una piccola ferita». La carriera di Garko si è concentrata soprattutto sul lavoro in tv, che lo ha consacrato alla notorietà nel 2006 con la fiction L’onore e il rispetto, ma pure è stato apprezzatissimo dai telespettatori con altre apparizioni televisive quali II bello delle donne, Il sangue e la rosa o Rodolfo Valentino – La leggenda (e chi altri se non lui avrebbe potuto vestire i bellissimi panni di un’icona cinematografica che ha infranto una quantità spropositata di cuori ai tempi del muto?).

Ed è sempre alla tv che è destinata la prossima prova recitativa di Garko. L’attore sarà infatti al fianco di Stefania Sandrelli e Anna Galiena per la nuova fiction tv dal titolo provvisorio Non è stato mio figlio, che verrà mandata in onda quest’autunno in prima serata su Canale 5. Garko sarà Andrea Veraldi, primogenito di una famiglia di imprenditori, che dovrà difendersi dall’accusa di omicidio. Nonostante Garko sia molto amato dal pubblico che lo segue, è difficile che si conceda a interviste in studi televisivi, motivo per il quale l’ospitata da Giletti è stata un’occasione più unica che rara. «Non si tratta di non darsi, è soprattutto questione di timidezza – ha confessato – Non sono abituato a stare in tv, sono sempre sul set. In tv devi parlare di te, ho sempre il nodo in gola». Bello, bravo e timido: speriamo che si mantenga sempre così e che dopo le ultime vicende non gli venga mai effettivamente la voglia di ritocchini…

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi