Luca Argentero e Myriam Catania: Marito e moglie ammettono di voler allargare la famiglia

Le ricorrenti voci di crisi lasciano il tempo che trovano. Luca Argenterò e Myriam Catania, in realtà, stanno vivendo un momento speciale. I sorrisi e le tenerezze immortalati da Nuovo alla stazione Termini di Roma valgono più di mille parole: dopo oltre dieci anni d’amore, i due attori si mostrano più affiatati che mai. Non solo: i loro volti sono raggianti. Chissà che questa innegabile armonia non nasconda un dolce segreto. Da qualche tempo, la coppia sogna di allargare la famiglia e non l’ha mai nascosto: «In effetti è un po’ che ci proviamo, purtroppo siamo spesso distanti per ragioni di lavoro», ha spiegato l’interprete torinese. Ora il momento per dedicarsi al dolce progetto potrebbe essere finalmente arrivato.

Dopo un decennio di carriera, Luca ha deciso di prendersi una pausa di qualche mese per riflettere su quanto realizzato: «Ho capito che sono felice del mio percorso», ha ammesso. Soddisfazioni professionali che potrebbero rafforzare ulteriormente la voglia di paternità. Myriam, dal canto suo, si è spesso dichiarata pronta a diventare mamma: «Sono sicura che, quando sarà il momento, arriverà», ha detto fiduciosa. Intanto, pur di concretizzare il loro sogno, gli aspiranti genitori stanno prendendo in considerazione la possibilità di ricorrere a metodi alternativi. «Il papà di Myriam è primario di ginecologia, specializzato in fecondazione in vitro», ha puntualizzato l’ex gieffino.

La procedura non . conta, l’importante è l’obiettivo. Un chiaro indizio di serenità e amore che mette a tacere una volta per tutte le insinuazioni del passato. Nel 2014 la cronaca rosa ha insistito sulla crisi di coppia, a cominciare dal presunto interesse di Luca per Miriam Leone, miss Italia 2008 e sua compagna di set nel film di Alessio Maria Federici Fratelli unici. Non solo: le malelingue hanno fantasticato anche sulla sospetta “vicinanza” di Myriam all’attore e modello Davide Faggioli. In entrambi i casi, dopo le smentite, la replica dei diretti interessati è avvenuta attraverso immagini che puntualmente confermano la solidità del rapporto, nato sul set della fiction di Canale 5 Carabinieri.

Certo, come nella maggior parte delle famiglie le discussioni non mancano: «Io e Myriam litighiamo tantissimo, da sempre. Non ricordo di aver passato un periodo più lungo di un weekend senza una discussione violenta», ha rivelato Argenterò. Le motivazioni? I loro caratteri diversi: «Io non ho idea di che cosa voglia dire svegliarsi di malumore, anche se ho davanti una giornata faticosa o qualche preoccupazione. Lei, invece, tende a essere negativa e depressa. Forse ha insicurezze che si porta dietro dall’infanzia: i suoi si sono separati quando era ancora piccola»,ha detto lui in un’intervista. Screzi che però si possono superare. Anche perché la loro è una situazione invidiabile, come ha ammesso Luca: «Abbiamo tutti e due un lavoro e una casa. Lamentarsi sarebbe poco rispettoso».

In effetti è così. Myriam è attrice e doppiatrice, ha prestato la voce a personaggi del calibro di Jessica Alba, Christina Ricci, Natalie Portman e Olivia Wilde, oltre a Keira Knightley nella miniserie tivù Zivago e nei film che hanno consacrato l’interprete inglese a star: la saga di Pirati dei Caraibi, King Arthur, The Jacket e Orgoglio e pregiudizio.

Pure Luca, dal canto suo, quanto a impegni professionali non scherza. Terminate da poco le riprese della commedia romantica Poli oppòsti, nuovo lavoro di Max Croci nei cinema in autunno – in cui recita accanto a Sarah Felber-baum, Giampaolo Morelli e Anna Safroncik -, l’ex gieffino è molto impegnato nel sociale, con la onlus “1 caffè”, che seleziona, promuove e finanzia piccole organizzazioni senza scopo di lucro, prendendo spunto dalla tradizione napoletana del caffè sospeso (il dono di un espresso offerto al barda uno sconosciuto). Infine c’è il mondo della moda con il marchio Mia D’Arco, realizzato insieme alla moglie. Inaugurato nel 2013 dallo spirito imprenditoriale dell’attore e dalla passione di Myriam e della sorella Giulia, il brand viene portato avanti con entusiasmo dalla coppia, che si avvale della collaborazione di due giovani designer: Valerio Lupi Cherubini e Gabriele Lit-ta. «Io sono la creativa, lui mi aiuta a realizzare il progetto», ha spiegato la doppiatrice. E ha anche aggiunto: «Luca è un imprenditore, è bravo a sviluppare idee e non lo fa certo per accontentarmi. Quando decide di investire in una cosa, significa che lui ci crede quanto me. E il mio realizzatore di sogni». Chissà che, a breve, un altro desiderio diventi realtà. A giudicare dalla felicità dei coniugi, la cicogna potrebbe essere già in volo.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi