Come spiare gli SMS altrui di un cellulare senza essere scoperti

Molte sono le ragioni per le quali si vuole conoscere il contenuto di SMS di un proprio famigliare: se un figlio, per capire se frequenta brutte compagnie; se il partner, per tenerlo sotto controllo. Se attualmente i messaggini sono considerati come prove documentali, esistono delle leggi che tutelano la privacy e che impediscono di ‘rubarli’ in qualche modo. Esistono dei sistemi per spiare il contenuto di SMS altrui che, laddove siano adoperati in modo fraudolento, potrebbero creare problemi a chi li utilizzi.

(1) Primo metodo: spiare da remoto:
a) E’ necessario investigare sulle leggi che tutelano la privacy dei cellulari in quanto, per entrare in possesso delle comunicazioni elettroniche e telefoniche, è necessario avere il consenso del diretto interessato. Bisogna tenere presente che i contenuti salvati sul cellulare sono da considerarsi come privata proprietà ed è impossibile conoscerli senza l’approvazione di entrambi le parti in causa.

b) Bisogna utilizzare un lettore di schede SIM USB per immagazzinare le informazioni presenti sulla stessa. Inserendo una scheda nell’apposito lettore, significa passare tutti i dati contenuti nella SIM al proprio computer senza provocare alcun danno o manomissione che potrebbe far accorgere al proprietario, dell’avvenuto spionaggio. In questo caso è necessario spegnere il cellulare prima di estrarre la SIM e se questa risulta bloccata (avviene in quasi tutti gli iPhone) bisognerà chiamare il proprio gestore telefonico per avere il PIN associato alla carta laddove non si conosca.

[ADSENSE2]

c) Si può scaricare un’App di spionaggio mobile come smspeeper, MobileSpy o FelxiSpy ad esempio, che sono software occulti che inoltrano o copiano, tutta la cronologia del cellulare che si vuole spiare, inviando il report ad un sito web o ad un altro cellulare. Alcuni programmi dispongono anche della geolocalizzazione. Diverse App non appaiono (esempio Tracker o Trick) e devono essere scaricate sia nel cellulare da controllare che in quello controllante dove salveranno automaticamente ogni SMS, chiamate e foto. Legalmente ci sarebbe bisogno del permesso della persona spiata a meno che la SIM non sia a proprio nome. Gli spyware sono abilitabili solo negli smartphone perché necessitano di rete internet o wi-fi e non sono gratuiti.

d) Se si sospetta che il proprio cellulare è monitorato, ci sono software che sono in grado di individuare e rimuovere sia i programmi di tracking che spyware. Elementi che indicano possibili manomissioni sono: batteria che si scarica velocemente, cellulare che si apre o si chiude da solo, ricezione SMS che contengono simboli o numeri.

(2) Secondo metodo: ottenere registrazioni delle chiamate:
a) Attraverso un Legale è possibile richiedere i registri di un cellulare quando esista un lecito sospetto. Ad esempio, nel caso di sospettare di una infedeltà, è praticabile il monitoraggio legale ricordandosi che prove avute attraverso un programma caricato illegalmente, non vengono considerate valide ai fini di legge.

[ADSENSE3]

b) Se si tratta di cellulari aziendali intestati a tuo nome/società, puoi legalmente scaricare (prima di affidarli ai propri collaboratori) programmi di spyware e di tracking per tenere sempre sotto controllo i dipendenti ai quali, però, va specificato che i cellulari sono corredati da sistemi che collezionano le informazioni.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi