Stamina cure miracolose false promesse

Le cure promesse e diffuse come miracolose per i pazienti affetti da malattie neurodegenerative erano anche molto costose.
Le malattie neurodegenerative come la Sla, Sma e leucemie si basano sulle infusioni di cellule staminali che costano fino a 13 mila euro.

La cura è stata prodotta in un laboratorio svizzero, dove le cellule adipose tratte da interventi di liposuzione, diventavano cellule staminali.

Il medico triestino Marino Andolina è stato arrestato, era lui la garanzia per le cure che venivano proposte ai pazienti. Stefano Bianchi, 40 di Rho (Milano), la compagna Monica Salvi, 42 anni di Brescia, Ivana Voldan, 50 anni di Monza e Erri Cippini, 55 anni, chirurgo estetico di Brescia sono tutti coinvolti.
Già Vannoni creatore di Stamina, era stato arrestato, Andolina suo braccio destro ha continuato a somministrare cellule staminali come cura.

I prodotti di stamina, “prodotti farmacologici” sono stati definiti dalla Procura di Brescia “non autorizzati, non sperimentati clinicamente, privi dei prescritti requisiti di efficacia, sicurezza e qualità e potenzialmente pericolosi per la salute”.

Il dottor Vannoni prende le distanze da Andolini, e chiede di non essere associato a questi episodi.

Sono trenta i pazienti illuse dalle cure miracolose. Le cure si sono svolte fuori degli ospedali civici di Brescia.
Le indagini sono state condotte dal sostituto procuratore Valeria Bolici e proseguiranno con gli interrogatori da parte del gip Carlo Bianchetti.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi