Tesla, Musk boccia Apple: “Da loro i nostri scarti”

“Le auto sono più complesse dei telefoni”: è con questa ovvietà velenosa che Elon Musk, numero uno di Tesla, ha tagliato corto circa l’arrivo di Apple nel settore di sua pertinenza, ovvero quello delle età elettriche.

Intervistato dal giornale tedesco Handelsblatt, il ceo della casa statunitense specializzata in veicoli elettrici ha banalizzato l’effetto che potrebbe avere sul mercato l’arrivo delle Apple Car: “Ingegneri importanti? Hanno assunto persone che avevamo licenziato. Noi scherzosamente chiamiamo sempre Apple ‘il cimitero di Tesla’. Se non ce la fai da noi, vai a lavorare da Apple”, ha detto Musk.
Poi, tornando sulla questione: “È un bene che Apple si stia muovendo e stia investendo in questa direzione, ma le auto sono molto complesse rispetto ai telefoni o agli smartwatch. Non puoi semplicemente andare da un fornitore come Foxconn e dirgli: costruiscimi una macchina”, ha affermato Musk.
Tuttavia, ha osservato, “per Apple l’auto è la prossima cosa logica da fare per offrire finalmente un’innovazione significativa. Un nuovo pennino o un iPad più grande da soli non sono abbastanza rilevanti”.
Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi