Camera, dal 2016 aboliti i rimborsi per le spese di viaggio

Ma oggi l’Ufficio di presidenza della Camera ha messo fine a questo assurdo privilegio.

A passare è stato l’ordine del giorno dei Cinque stelle, che chiedeva di “procedere all’immediata sospensione di tutti i plafond aperti e alla ricognizione e saldo dei viaggi già effettuati e quindi all’azzeramento delle risorse destinate a questo capitolo di bilancio per poi, a partire dal 1° gennaio 2016, eliminare totalmente la voce”.

Una decisione che mira a diminuire i costi della politica e che dovrebbe permettere un risparmio per i conti dello Stato di ben 900 mila euro annui. Fino ad ora infatti agli ex-deputati venivano rimborsate le spese per spostarsi in Italia: treno, aereo, nave, autostrada.

I rimborsi non sono standard ma variano in base al numero di legislature dei singoli ex, fino a un massimo di 3.200 euro l’anno. Il provvedimento consentirà alle casse di Montecitorio di risparmiare 900mila euro all’anno. Era anche possibile usufruire dell’agenzia di viaggio che opera nella struttura di Montecitorio. Il primo, di Sel, puntava a una riduzione del plafond a disposizione degli ex onorevoli, mentre il secondo, degli M5S, puntava alla completa eliminazione del rimborso. E non cambia niente neanche per gli ex senatori, che mantengono il loro privilegio per dieci anni dall’ultima legislatura in cui sono stati eletti.

“L’abolizione di uno dei privilegi più odiosi della casta è a regime”.

Il Movimento 5 Stelle ha diramato una nota di stampa in cui si rivendica la proficua azione svolta dai rappresentanti pentastellati che sono riusciti, dopo tanti sforzi, a piegare agli gli altri partiti costringendoli a fare un passo indietro. Ma i veri vincitori sono i cittadini, le cui istanze siamo certi di aver portato nelle stanze di questo Palazzo. Intanto i grillini hanno annunciato l’intenzione di proseguire “la lotta” non consentendo “la reintroduzione delle grasse indennità di funzione per i dipendenti della Camera”.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi