“Miao Day”: 17 febbraio giornata mondiale del gatto

L’evento risale al 17 febbraio del 1990 su proposta di Claudia Angeletti, giornalista gattofila, promuovendo un referendum sulla rivista “Tuttogatto” per stabilire il giorno da dedicare all’amato gatto. E l’Amministrazione comunale ha certificato 32 spazi dedicati, dove poter affidare in totale sicurezza il vostro pet, con otto asili dedicati esclusivamente ai cani, sei per i gatti, i restanti offrono soluzioni miste.

Gli amici a 4 zampe, in particolare i gatti e gli animali di piccola taglia, possono infatti viaggiare a bordo dei convogli Trenitalia, (custoditi nell’apposito contenitore di dimensioni non superiori a 70x30x50) e sono ammessi gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium e Standard. In varie città d’Italia si festeggia questagiornata con iniziative artistiche o di solidarietà a favore di questi animali. Febbraio, invece, è il mese dell’acquario, spirito libero e indipendente. Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite.

Pelosi, dolcissimi, ruffiani, a volte anche dispettosi, ma così irresistibilmente gatti da essersi meritati una giornata mondiale: il Miao Day, che cade il 17 febbraio. Adorato come divinitàdagli Egizi, secoli e secoli dopo è diventato l’animale del demonio, degno famiglio delle streghe dal Medioevo in poi, vittima di riti satanici e portatore di sventura (specie se nero), quindi vittima predestinata di sevizie. Stiamo parlando dei gatti, celebrati oggi con una festa nazionale. Al vertice quello che affianca Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany con la celebre frase “Se io trovassi un posto a questo mondo che mi facesse sentire come da Tiffany, comprerei i mobili e darei al gatto un nome”.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi