Nintendo Switch: presentazione ufficiale il 13 gennaio 2017

Il presidente di Nintendo, Tatsumi Kimishima, ha annunciato nel corso di una presentazione agli analisti che si è tenuta a Tokyooggi, che nuovi dettagli sulla nuova console casalinga Nintendo Switch saranno svelati nel corso di un evento dedicato.Per questo motivo Nintendo stessa è uscita allo scoperto affermando di non aver ancora mostrato tutto ciò di cui la macchina è capace, il che è una gioia per tutti.

I Dev Kit al momento hanno una batteria di massimo 3 ore, in modalità portatile: non è dato sapere se e come il prodotto finale differirà da questo aspetto. Ottima la scelta di non mettersi in competizione con Sony e Microsoft con le rispettive PlayStation 4 ed Xbox One, settore che insieme al PC sembrerebbe saturo. Ma chi ha detto che non sarà così? La presentazione sarà trasmessa anche in streaming come da invito di Nintendo Italia. E sono già iniziate le speculazioni dopo che varie persone hanno analizzato a fondo il video fotogramma per fotogramma per osservare con estrema attenzione ognuno dei dettagli della console. “La stazione fissa non è l’unità principale del Nintendo Switch“. Nulla si è detto sulle versioni digitali dei suddetti.

Come sicuramente avrete notato nella lista non è presente il videogioco sul basket raffigurato nel trailer di presentazione. Lo stesso discorso vale per Skyrim: Special Edition di cui aspettiamo solamente l’ufficialità da parte della Bethesda Game Studios.

Morphus X300 è il gaming tablet che anticipa Nintendo Switch e i suoi controller laterali rimovibili.

Il nuovo Nintendo Switch potrebbe avere una potenza paragonabile a quella della PlayStation 4.

Tasti per estrarre i controller dallo schermo, tasti + e – che dovrebbero servire per il volume, tasti di accensione e volume uno di fianco all’altro, tasti che probabilmente si usano coi controller usati singolarmente o scollegati dallo schermo, qualcosa che pare indicare che i controller possano essere usati come puntatore sulla TV (sensori di movimento?), slot per schede SD e due porte USB frontali nella docking station sono le funzionalità che sarebbero state scoperte.

Insomma, qualora fosse veramente così si tratterebbe di un’ottima notizia per gli appassionati di Nintendo che spesso si sono dovuti accontentare di una resa grafica non proprio “ottimale”.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi