Referendum 4 dicembre, sorteggio informatico per reperimento scrutatori seggio. Garantita parità di genere

In occasione del referendum costituzionale di domenica 4 dicembre 2016, la nomina dei 7.800 scrutatori nei 2.600 seggi elettorali di Roma Capitale avverrà mediante sorteggio informatico tra tutti gli iscritti nell’apposito albo capitolino, nel rispetto delle quote di genere (50% uomini e 50% donne) e riservando i due terzi delle nomine ai giovani di età inferiore ai 30 anni.

“Questa modalità ci permette di garantire la massima trasparenza, dare spazio ai giovani e assicurare condizioni di accesso, superando le logiche di ‘ripartizione politica’ come da prassi spesso finora utilizzate”, dice l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano nonché presidente della Commissione elettorale.

Inoltre, per garantire l’effettiva costituzione dei 1.500 seggi presso il Centro Polifunzionale di Castelnuovo di Porto (RM) – sede presso la quale si scrutinano le schede votate per corrispondenza dagli italiani all’estero – l’Assessorato a Roma Semplice rende noto che è stato pubblicato un avviso esplorativo, rivolto a tutti gli iscritti nell’albo degli scrutatori di Roma Capitale, in modo che possano dichiarare la propria disponibilità alla nomina e, contemporaneamente, garantire la massima presenza ai seggi attraverso candidature volontarie.referendum

Nelle sezioni elettorali della Circoscrizione Estero si scrutinano, infatti, i voti espressi per corrispondenza dagli italiani all’estero e non è possibile, per il presidente del Seggio, sopperire alle eventuali assenze degli scrutatori nominando in surroga il primo elettore che si presenta per il voto.

Per avanzare la propria candidatura si può rispondere all’avviso tramite il sito web di Roma Capitale. Tutti gli interessati e le interessate potranno compilare una scheda di adesione, allegando copia di un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità, patente, passaporto, ecc.), in modo da dare piena validità alla candidatura e alla dichiarazione. Qui il form da compilare per candidarsi a svolgere la funzione di scrutatore per la Circoscrizione Estero.

L’assessora Flavia Marzano ricorda che la partecipazione al reperimento richiede obbligatoriamente l’iscrizione nell’albo degli scrutatori e ha valore esclusivamente esplorativo, non comportando alcun automatismo nella nomina o nel riconoscimento di diritti e pretese, essendo la decisione finale rimessa alla Commissione Elettorale di Roma Capitale che non può nominare persone non iscritte all’albo.

Il compenso previsto per chi svolge le funzioni di scrutatore all’interno dei seggi della Circoscrizione Estero è identico a quello degli scrutatori delle sezioni ordinarie presso le scuole di Roma Capitale, ed è pari a 104 euro esenti da tasse.

Sempre in relazione al referendum del 4 dicembre vedi le modalità per il voto a domicilio

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

News recenti

News più lette di oggi